Una notizia per dire che è una bella giornata…

3 Apr
(e un’altra per comunicare… un’allarmante riduzione di budget)

La scimmia dello shopping ha colpito di nuovo.

No, niente paura. Stavolta tratta di qualcosa di più innocuo di una macchina.
Un vestito e un paio di scarpe, per farla breve. Che vanno a sommarsi a due maglie, una cintura e qualcos’altro dello scorso week-end.


Non so dare una spigazione razionale a questo improvviso quanto immotivato impeto "compraiolo". Forse sto cercando di sublimare qualche istinto autodistruttivo, dirottando l’aggressività sul mio bancomat. O forse, molto più semplicemente, ho bisogno di coccole.

Ok, fine del momento chiusura.

***

Quando sono tornata a casa, un reperto di giornale freepress aperto sul tavolo della cucina mi ha comunicato una simpatica notizia. Pare che quest’anno sei Masai parteciperanno alla London Marathon.  Si dice abbiano accettato la sfida per una buona causa. E perchè, si sa, i veri guerrieri non hanno paura. Neanche di passare, come se niente fosse, dalla savana alla City.

Posso dire una cosa? Poveriniiiiiiiii!
(A proposito, i nostri eroi sono anche su Youtube. E hanno anche un sito)

 

Per prima cosa, mi è venuto in mente un pomeriggio di parecchi mesi fa, durante il Salone del Gusto. I Masai che si aggiravano, con aria stordita, tra gli stand all’Oval… beh, se non altro si facevano notare! Ricordo che, in quell’occasione, avevo avuto un immediato attacco di mal d’Africa.

Questa volta, invece, arrivata al fondo dell’articolo… ho iniziato a ridacchiare. Per la geniale trovata dell’organizzazione che ha promosso questa iniziativa: un bel manuale di sopravvivenza intitolato "Visiting England: A Cultural Briefing for the Warriors"!

Una specie di decalogo che elenca le cose che si possono fare, ma soprattutto quelle che non si possono fare. Il che può sembrare surreale a un occidentale. Ma, posso metterci una mano sul fuoco, i Masai prenderanno queste regole molto seriamente.

Il primo personaggio che compare nella guida è l’impiegato tipo. Una specie molto esotica, "che svolge un lavoro che detesta, chiuso in ufficio". In altre parole, il colletto bianco ringhia ma non morde. Il problema è che dovrebbe ridere di più, spiega la guida, ma… non è colpa sua!

I punti a seguire sviscerano temi di fondamentale importanza: è inutile tentare di indovinare l’ora guardando il sole, sarebbe meglio non utilizzare gli alberi e i cespugli al posto della toilette, è opportuno non sputare in pubblico (però se nessuno sta guardando…).

Inoltre, non è usanza comune avvicinarsi alle persone e appropriarsi delle loro collane e dei loro braccialetti, ma allo stesso tempo sarebbe meglio evitare di prendere a cazzotti i ladri. Si dovrebbe anche  evitare di cacciare ogni animale che capita sula propria traiettoria.

Bellissimi i consigli sull’abbigliamento. Del tipo "se fa caldo o è sera, è normale che la gente indossi dei vestiti piccolissimi; in ogni caso, ricordati di indossare le mutande sotto il lenzuolo!"

E, per concludere in bellezza: "Molte persone bevono alcolici in Inghilterra. Quando ciò accade, potrebbero sembrarti più stupidi del solito. Ma siamo sicuri che tu abbia già visto qualcosa del genere, tra i nostri volontari!".

Penso che se si scoprisse che questa notizia è un pesce d’aprile o una bufala ben congegnata ci rimarrei veramente male. E comunque, continuo a coltivare il sospetto che la nostra società sia fondamentalmente pazza. Se mi capita, chiederò conferma ai Masai.

***

A proposito. Vorrei far notare che mentre i nostri amicones indigeni saranno a Londra a correre, noialtri si dovrà votare. Ma pork…

Annunci

12 Risposte to “Una notizia per dire che è una bella giornata…”

  1. anonimo aprile 4, 2008 a 3:09 pm #

    spassosissimo!
    credo che tornerò spesso in questo blog 🙂
    Valentina

  2. anonimo aprile 6, 2008 a 12:25 pm #

    voglio andare anche io a correre con gli amicones masai!!!!!eLe

  3. anonimo aprile 7, 2008 a 9:44 am #

    ehi,ma hai cambiato l’aspetto del blog. carino,così mi scorre più velocemente la pagina.
    buono shopping^^anch’io ho ceduto questo finesettimana,abitino viola della sisley,lo volevo da una vita
    tania-01

  4. anonimo aprile 8, 2008 a 4:20 pm #

    S.P.Q.O.

    (parafrasando Asterix)

    Sono
    Pazzi
    Questi
    Occidentali!!

    Dovrò tenere d’occhio il coccolometro. Altrimenti arriverà un punto in cui per rianimare il bancomat ci vorrà il Dr.House!!

    E cmq spero che l’attacco ipococcolo sia stato scongiurato nel weekend…

    Ok, domenica si andrà a votare.
    Ma io ci trovo molte affinità tra questa cosa e i Masai:
    anche nel nostro caso “i veri guerrieri non hanno paura”!!!

    😀

    Fab

  5. naeel aprile 9, 2008 a 11:24 am #

    ciao gisella, sono nuova del tuo blog, l’ho trovato tramite quello di fab che, a sua volta, ho trovato tramite quello di fra, che a sua… ok basta

    ti volevo solo fare i complimenti per questo blog, è ordinato, elegante e chiaro. davvero complimenti… se un giorno ne aprirò uno scopiazzerò questa idea del bianco (che di solito non uso mai) un saluto 🙂

  6. gatita71 aprile 9, 2008 a 11:24 am #

    fa-vo-lo-si!
    evviva i masai!!!

    se vuoi farti vanire un attacco di mal d’africa, con tanto di lacrima, hai mai letto i libri di alexander mac call smith?
    quelli della serie di mma ramotswe?
    si svolgono in botswana e la protagonista è un’investigatrice privata…

    sono favolosi, teneri, deliziosamente africani….

    ate che ci sei stata, soprattutto per “come” ci sei stata, per come l’hai vissuta, potrebbero piacere moltissimo!!!

    (p.s. anche io ultimamente sono presa dalla scimmia dello shopping…help!!! l’armadio è sull’orlo del collasso!)

  7. gatita71 aprile 9, 2008 a 11:25 am #

    p.s. bella la nuova veste grafica!

  8. MrGallagher aprile 11, 2008 a 12:22 am #

    Poveri Masai, costretti a correre tra le nebbie! E comunque davvero, sarebbe molto più divertente essere lì che nel seggio! 🙂

  9. FabioBr aprile 12, 2008 a 12:48 pm #

    Sbaglio o hai cambiato template?! Oppure sono io che vedo meno “rosa”?!?! 🙂

  10. anonimo aprile 16, 2008 a 1:39 pm #

    VOtate il fidanzato di Gis (ovvero io)
    In questo simpatico concorso…

    Fab

  11. anonimo aprile 21, 2008 a 12:37 pm #

    Mi aggiungo alla lista di complimenti che ho appena letto.. La notizia è interessante/curiosa.. ma il tuo post è GRANDE… molto ironico complimenti..
    Aggiunta ai preferiti 😉

  12. anonimo aprile 22, 2008 a 12:09 pm #

    ciao,torna,gisella,che è da un po’ che non ti vedo più nemmeno nel tuo blog. grandi nuove^^editing agli agoccioli,se mi danno l’ok entro fine mese vado in stampa!
    tania_01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: